Lettera della sezione GFE di Pescara al Sottosegretario Sandro Gozi

15/01/2016

La sezione GFE di Pescara ha avuto modo di consegnare in data odierna al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei, On. Sandro Gozi, presente a Pescara per il convegno “Connettere l’Adriatico”. La lettera può essere scaricata qui o letta di seguito.

All’attenzione dell’On. Sandro Gozi,
Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei

La Gioventù Federalista Europea desidera darle il più cordiale benvenuto a Pescara.
La sezione di Pescara della Gioventù Federalista Europea (www.gfeaction.eu) è stata fondata nel 2007 e gode di ottima reputazione presso il livello nazionale della GFE e quello internazionale (www.jef.eu). La GFE è la sezione giovanile del Movimento Federalista Europeo (MFE), movimento politico apartitico fondato nel 1943 da Altiero Spinelli.
Il sogno di Spinelli, la realizzazione della Federazione Europea, non si è ancora realizzato.
Al contrario, il progetto di integrazione europea è sottoposto oggi più che mai a spinte centrifughe che rischiano di frantumarlo. Tra i fenomeni che più ci preoccupano:

  • il progressivo incrinarsi dell’accordo di Schengen, cuore pulsante del progetto europeo;
  • l’assenza di una strategia di uscita dalla crisi di respiro realmente europeo (quale era, ad esempio, l’Iniziativa dei Cittadini Europei denominata “New Deal For Europe” del 2014);
  • l’approccio iniquo e miope con il quale i governi europei stanno gestendo l’emergenza migratoria, incompatibile con gli stessi principi di rispetto della dignità umana e tutela dei diritti umani che fondano l’Unione Europea ex art. 2 TUE;
  • il progressivo affievolirsi, in un mondo sempre più complesso e multipolare, del ruolo dell’Europa, interamente concentrata sui propri problemi interni ed incapace di costruire una solida Unione capace di proiettare i propri valori all’Estero;
  • alcune richieste del Regno Unito nell’ambito del negoziato sul c.d. Brexit, quali ad esempio quelle relative all’introduzione di limitazioni alla circolazione intracomunitaria dei cittadini europei, o all’introduzione di disparità nel godimento dei diritti sociali da parte di cittadini europei lavoranti in Gran Bretagna. Auspichiamo una forte presa di posizione dell’Italia in difesa della libera circolazione e degli altri cardini del progetto europeo messi in discussione;
  • la scomparsa, nel dibattito politico sull’Europa, di qualsiasi prospettiva di tipo federalista.

La nostra Sezione accoglie con grande soddisfazione il voto del 28/10/2015 con cui il Parlamento Europeo ha deciso di prolungare il corridoio baltico adriatico: progetti come le reti Ten-T, il programma Erasmus e tutti i mezzi volti a favorire la circolazione di persone, merci e culture sono prioritari per la costruzione di un’Europa realmente unita, economicamente prospera e multiculturale. Il progetto della Macroregione Adriatico-Ionica è di estrema importanza: le relazioni tra le due sponde dell’Adriatico e dello Ionio possono e devono essere potenziate.
Motivi non solo economici, ma anche culturali e politici spingono in questa direzione. L’Italia può diventare la porta d’accesso al cuore d’Europa anche per futuri possibili Paesi membri quali l’Albania ed il Montenegro.
Auspichiamo inoltre che, in un anno 2016 che si preannuncia complesso per l’Europa, l’Italia giochi con tutto il suo peso il proprio ruolo storico di promotrice dell’approfondimento dell’integrazione europea. I tempi sono difficili, ma proprio per questo occorre avere il coraggio di promuovere l’idea di un’Europa che non sia più schiava degli interessi nazionali, e che sappia davvero agire nell’interesse comune dei propri cittadini.
L’alternativa, gli orizzonti corti, il nazionalismo, la conosciamo già, e sappiamo a quali aberrazioni conduce. La parola“κρίσις” in Greco antico significa “opportunità, decisione”.
Ed è tempo di decidere che tipo di Europa vogliamo costruire.

La ringraziamo per la sua cortese attenzione
La Sezione di Pescara della Gioventù Federalista Europea

Annunci