Trentennale del “Progetto Spinelli”

14/02/2014

Oggi ricorre il trentennale del “Progetto Spinelli”, sublimazione di una delle più lucide e coerenti visioni politiche del XX secolo: l’istituzione di una Europa federale, approvato dalla prima legislatura del Parlamento Europeo (1979-1984) su spinta di Altiero Spinelli e di altri federalisti, ma poi mai messa in pratica, forse per mancanza di coraggio da parte dei Governi nazionali.

La GFE ha diramato, in tale occasione, un comunicato stampa:

Il 14 febbraio 1984 il Parlamento Europeo approvava un Progetto di Trattato istitutivo dell’Unione europea noto da allora come Trattato Spinelli.
A quell’approvazione non fece seguito un’azione coerente dei governi e dei partiti nazionali per realizzare una vera unione federale.
Trent’anni dopo, i giovani federalisti europei – prendendo atto delle attuali sfide politiche, economiche e sociali e dell’appuntamento elettorale del prossimo maggio – chiedono a gran voce ai partiti e ai candidati alle prossime elezioni europee di farsi promotori di una nuova iniziativa costituente e ai governi nazionali di sostenere la loro azione.
Se le classi politiche nazionali ed europee verranno meno a questa responsabilità politica e storica sara’ persa l’ennesima occasione di superare l’attuale deficit democratico dell’Europa e di porre fine ai problemi legati ai temi della crescita, dello sviluppo e dell’occupazione.

Ricordando la battaglia costituente inaugurata da Altiero Spinelli nella prima legislatura del Parlamento europeo, la GFE fa appello alle forze politiche nazionali ed europee affinché prendano atto dell’importanza della responsabilità politica e storica di consolidare l’unione economica e monetaria in una vera unione federale, per affrontare e risolvere i problemi della crescita. A questo fine, la GFE, insieme alla JEF, continuerà ad impegnarsi, in Italia e in Europa, nella decisiva battaglia per la costituzione della federazione europea.

Segnaliamo anche:

Buon anniversario a tutti!

Annunci