Comunicato stampa sull’evento “Le conseguenze dell’intolleranza: l’Ucraina”

Il 20 settembre scorso, la sala polifunzionale “Di Giacomo” del Comune di Montesilvano ha ospitato l’evento “Le conseguenze dell’intolleranza: l’Ucraina”, promosso dalla sezione di Pescara della Gioventù Federalista Europea (GFE) in collaborazione con la libreria “on the Road – Libreria interno 4” di Montesilvano.

Tale evento si colloca all’interno del progetto “Young European Federalists for a tolerant, united Europe”, finanziato e patrocinato dal Consiglio d’Europa, e che ha animato 10 città europee.

L’evento di Montesilvano è consistito nella lettura, da parte di Anja Bošković, di 4 brani tratti dal libro “Ucraina, terra di confine” di Massimiliano Di Pasquale. Le letture sono stata accompagnate dalla viola del Maestro Natalino Clemente e sono state seguite da un dialogo tra Jacopo Barbati, membro della Direzione Nazionale della GFE, e Pino Perri, storico, ricercatore presso l’Università di Bruxelles e curatore della traduzione di “Le ombre degli avi dimenticati” di M. Kocjubyns’kyj. Il dialogo è stato moderato da Dante Castellano e ha visto i due ospiti integrare i contenuti già portati alla luce dalle letture.

L’obiettivo è stato quello di esplorare la storia dell’Ucraina e delle sue relazioni con la Russia, al fine di poter comprendere meglio la situazione attuale.

Con le stesse modalità, sabato 27 settembre si terrà, a partire dalle 17.30 e presso la Sala Consiliare del Comune di Montesilvano, un incontro analogo dal titolo “Le conseguenze dell’intolleranza: la Juogslavia”.

Annunci