Resoconto del XXII Congresso della JEF-Europe

Dal 01 al 03 novembre del 2013 si è svolto a Parigi il XXII Congresso della JEF-Europe.
La nostra sezione è stata rappresentata dal segretario Jacopo Barbati, uno degli 8 delegati nazionali a disposizione della GFE (insieme a Claudia Muttin, Luca Lionello, Roberta Carbone, Pietro Scartezzini, Miriam Postiglione, Federico Butti); mentre il presidente Roberta Finocchio, il tesoriere Anja Bošković e il membro fondatore Dante Castellano non sono stati purtroppo selezionati come osservatori ma erano comunque encomiabilmente presenti a Parigi.

Nella giornata di venerdì si è svolto l’ultimo Federal Committee meeting della legislatura 2011-2013 (nella quale Jacopo Barbati ha svolto il ruolo di chair della Political Commission #2); dopodiché il Congresso è stato aperto con alcune formalità (tra le quali la nomina di Barbati nel Resolutions Committee e il riconoscimento di tre nuove sezioni nazionali: Armenia, Olanda e Turchia) e un dibattito con alcuni europarlamentari francesi (dibattito nel quale Barbati è intervenuto).

Nella giornata di sabato ci sono state le riunioni delle Political Commission, la discussione sulle priorità strategiche per la legislatura 2013-2015 e le elezioni del nuovo Presidente (che ha visto la ricnferma di Pauline Gessant), dei due Vice-Presidenti (Peter Oomsels e Cristopher Glück), dei quattro membri dell’Executive Board (Federico Butti, Espen Berg-Jansen, Ivana Jordanovska e Claire Darmé) e dei 16 membri del Federal Committee (che ha visto l’elezione dei membri GFE/MFE Miriam Postiglione e Carlo Maria Palermo; Barbati si è candidato ma non è stato eletto, così come gli altri esponenti GFE Roberta Carbone, Alexia Ruvoletto e Luca Gramaglia). È seguito un dibattito di politica generale (nel quale Barbati è intervenuto due volte).

Nella giornata di domenica sì è votato su alcuni emendamenti allo Statuto, alle Rules of Procedures e alla Politica Platform; nonché sulle risoluzioni discusse il giorno precedente nelle Political Commission (a tal proposito, segnaliamo l’approvazione con emendamenti della risoluzione “Closing the economic gender gap”, proposta da Barbati, e della risoluzione “Unity among EU citizens”, proposta da Barbati, Bošković et al.) e sul cambio di logo, che è stato approvato (pertanto si è passati dal vecchio logo a quello nuovo – la delegazione italiana ha sollevato dei dubbi data la somiglianza con quello di Emergency ma il Congresso ha comunque deciso di approvarlo). È stato inoltre annunciato che presto il sito ufficiale della JEF-Europe avrà una nuova veste grafica.
Le JEF-Europe ha diramato un comunicato stampa alla chiusura del Congresso.

Il Congresso si è quindi chiuso per fare spazio al primo Federal Committee (FC) della nuova legislatura, che ha nominato il nuovo proprio Presidium e i responsabili (Chair) delle Political Commission (PC) e delle Task Force (TF) (tra cui Jacopo Barbati come Co-Chair della TF “finances and fundraising”, Carlo Maria Palermo come Co-Chair della PC #1 e Miriam Postiglione come Co-Chair della TF “EP elections”), approvando anche il riconoscimento di gruppi candidati a diventare sezioni nazionali (Azerbaigian, Bielorussia, Islanda, Montenegro) e l’assegnazione dell’organizzazione dell’incontro del FC nell’autunno del 2014 a Bologna.

La sezione GFE di Pescara si congratula con i propri membri che sono stati a Parigi, nonché con tutti i nuovi eletti, con le sezioni nazionali riconosciute e candidate, e con la sezione GFE di Bologna e dell’Emilia-Romagna.
Foto sul sito

Annunci