COMUNICATO STAMPA DELLA SEZIONE DI PESCARA DELLA GIOVENTÙ FEDE­RALISTA EUROPEA IN OCCASIONE DELLA FESTA D’EUROPA

COMUNICATO STAMPA DELLA SEZIONE DI PESCARA DELLA GIOVENTÙ FEDE­RALISTA EUROPEA IN OCCASIONE DELLA FESTA D’EUROPA

Pescara, li 08/05/2013

Come ogni anno, il 9 maggio sarà il giorno della Festa dell’Europa. Una ricorrenza nata nel 1985, per ricordare la celebre “Dichiarazione Schuman”, che il 9 maggio del 1950 pose le basi per la crea­zione della C.E.C.A., dalla quale sarebbe sorta l’Unione Europea che oggi conosciamo, spesso addi­tata come uno dei grandi responsabili della crisi economica e sociale che l’Italia sta affrontando ne­gli ultimi anni.
Ben prima della Dichiarazione Schuman, nel 1941, l’intellettuale antifascista Altiero Spinelli (al­lora al confino presso l’isola di Ventotene) redasse, assieme a Ernesto Rossi e Eugenio Colorni, il famoso documento intitolato “Per un’Europa libera e unita. Progetto d’un manifesto”, meglio noto come “Manifesto di Ventotene”.
Il Manifesto di Ventotene, nella sua lungimiranza, predisse la sconfitta della Germania nella Se­conda Guerra Mondiale e identificò nel nazionalismo la causa dei due conflitti, sostenendo la fine storica dello Stato-Nazione. L’unico modo per ottenere la Pace, secondo Spinelli, è la costituzione di una Federazione Europea, o, per dirlo con le sue parole, degli Stati Uniti d’Europa. Spinelli fondò il Movimento Federalista Europeo (MFE) nel 1943 ma la Storia andò diversamente da ciò che egli auspicava: si procedette sì verso un’integrazione europea, ma non in maniera federale.
Nel 2013 siamo ancora senza gli Stati Uniti d’Europa e il continente europeo sta patendo una crisi lunga e debilitante, che l’attuale Unione Europea non può sconfiggere, non avendone i mezzi, non essendo una vera federazione ma un’entità incompiuta e incompleta.
La sezione di Pescara della Gioventù Federalista Europea (giovanile del MFE) invita i partiti e i movimenti politici, le associazioni e i cittadini a riflettere sulle battaglie che il MFE porta avanti da settant’anni: unirsi sarà inevitabile per non perire nelle sfide del mondo globalizzato, dove le contro­parti economiche e politiche sono rappresentate da colossi come gli Stati Uniti d’America, la Cina, l’India, il Brasile (tutte federazioni).

Buona Festa dell’Europa a tutti.

Segreteria della Gioventù Federalista Europea – Sezione di Pescara
www.gfepescara.wordpress.com

comunicato originale

Annunci